Blog: http://pensierosuperficiale.ilcannocchiale.it

Stelle

 

(foto per gentile concessione di Pamela Piscicelli ©)



di Hermes Pittelli ©


 
 Ti stanno accanto.

Sagge e discrete, per anni.

La loro è una luce tenue ma costante, mai banale.

Rischi di considerarle tue per diritto divino.

Ci saranno sempre, ti dici.

 

Distrazioni pacchiane, luminarie illusorie e superficialità, il rumore volgare e

inutile del mondo:

non te ne accorgi, ma sono ancora al tuo fianco.

Sapienza silente, irraggiungibile dalla tua minuscola bolla di plateale arroganza. 

Accecante egoismo, folle ansia di mete insensate.

Le tue ali di cera non serviranno nemmeno per balzare su un tram in corsa.

 

Se ne vanno, quando nella sofferenza capiscono che su questa Terra non possono

più
diffondere la loro luce gioiosa.

Il tuo egoismo le reclama ancora qui, inutilmente.

Loro tornano nel cosmo, dove sono nate: di nuovo libere e senza limiti.

Se saprai finalmente guardare, continueranno ad indicarti la rotta.

Ma quanto rimpianto, di straziante felicità.

Pubblicato il 19/9/2010 alle 15.4 nella rubrica Illusioni letterarie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web