Blog: http://pensierosuperficiale.ilcannocchiale.it

Sera perfetta

(dedicata a Te che conosci la mia forza e sai come attivarla)

 di Hermes Pittelli ©


 U
n caffè solo, due tazzine.

Un pontile sul mare notturno che tra le onde accoglie stelle cadenti.

Trabocchi e piattaforme petrolifere.

Gente in cerca d'allegria a buon mercato, orizzonti minimi di un paese che non c'è.

Gran galà della malinconia con cabarettisti surreali e felliniani.

Luci artificiali opache che dovrebbero sfavillare come lampadari di Versailles, nelle intenzioni.

Polo d'attrazione, ricchi premi e fritture di terza mano: un'incomprensibile colata di cemento chiamata Esperia, così disperata e anti storica da trasfigurarsi in una sorta di inno alla bellezza alternativa.

La mia serata perfetta. La tua presenza melopoietica irradia vita.

Cerco il mio destino nella schiuma del liquido bruno e profumato.

Cerco i tuoi lineamenti, le tue parole, le tue mani.

 
Nel caffè solo, con due tazzine, inseguo la mia serata perfetta, inseguo Te.

Trovo solo una tempesta.

Perfetta.

Pubblicato il 19/8/2010 alle 16.43 nella rubrica Illusioni letterarie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web